“Motus”
la copyart di Mauro Marino


Dal 4 al 31 marzo
Trumpet (Zone)
Lecce, Via Principi di Savoia

Venerdì 4 marzo ore 21.00 al Trumpet zone di Lecce, secondo appuntamento con l’Art Showcase di Big Sur dedicato al mondo della comunicazione visiva, un progetto che intende portare contenuti “altri”, storie, esperienze, espressioni creative nei luoghi di aggregazione giovanile. Questa volta l’incontro è con “Motus”, la copyart di Mauro Marino, installazione che proseguirà fino al 31 marzo.

“Motus” nasce ad Urbino negli anni Ottanta da un gruppo di giovani intellettuali, studenti fuorisede, che condivide la stessa casa e gli stessi (bi)sogni e che sceglie la locandina, il ‘giornale da muro’, come campo d’azione per una controinformazione poetica in tempo reale.Mauro Marino, il grafico di Motus, utilizza la fotocopiatrice uno strumento di stampa alla portata di tutti, quasi un elettrodomestico, che permette di produrre delle matrici ed una notevole quantità di copie a basso costo e con particolare rapidità di esecuzione, ‘un mezzo che va alla velocità del pensiero ’. Sgranatura, distorsione, forti contrasti bianco e nero, sono ‘difetti’ di questa tecnica che utilizzati in modo creativo diventano segno caratterizzante della copy art di Mauro Marino.

Il foglio, la locandina, la fanzine diventano luogo dove la poesia, l’immagine, l’articolo giornalistico, si uniscono in maniera trasversale, implodono all’interno del perimetro visivo, mettono in relazione i diversi linguaggi generando così forti suggestioni e significati nuovi.

Per Mauro Marino la pratica di questo linguaggio è poi continuata, dagli anni Novanta in poi, a Lecce, città dove vive e lavora.
Un’esperienza che va oltre la copy art e che ancora oggi contraddistingue il suo operare artistico, mantenendo l’idea di ‘spaginatura’ delle varie discipline dell’agire creativo: teatro, poesia, grafica, scrittura sono tenute insieme da un lavoro fatto di incontri, di relazioni, di scambio di esperienze, di valorizzazione dei ‘talenti’, lavoro che per la sua costanza diventa esso stesso opera d’arte.

La serata di inaugurazione si apre con la proiezione del cortometraggio “Speranze di germogli” di Giulio Schirosi, un’intervista a Mauro Marino che racconta l’esperienza di “Motus” da Urbino fino ad oggi. Seguirà l’ambientazione sonora di Nicola Pignatelli che ripropone, in vinile, suggestioni sonore anni Ottanta.

La mostra è racchiusa in un catalogo realizzato da Big Sur, in collaborazione con Libreia Icaro e Digital Copy , con una prefazione di Pierfrancesco Pacoda.

Le iniziative di Big Sur Art Showcase si possono visitare on line su Bzine
Info: 0832.346903