Raggio Verde

Associazione artistico socio culturale - Raggio Verde
Via Fed. D’Aragona, 4 Lecce

Unanimamente

Dal 10 al 30 maggio 2005

10-14 Anna Lopalco

15-20 Claudio Capone

21-30 Maurizio Muscettola

L?associazione artistico- socio culturale Raggio Verde, via Fed. D’Aragona,4 - Lecce - dal 10 al 30 maggio 2005 ospita nel suo spazio “Unanimamente” dove si alterneranno 3 artisti dando diverse espressioni del fare arte. Anna Lo palco, con i suoi gioielli, dal 10-14; Claudio Capone e Michele Martina, con i loro pannelli dal 15-20;

Maurizio Muscettola, con i suoi oli su tela, dal 21-30

Tre mostre per tre artisti con un filo che le unisce, un filo non sempre visibile.

Voglia di completarsi artisticamente? Non solo, anche di darsi e dare qualcosa di buono, vero, positivo umanamente.

C?è il desiderio di creare, realizzare e mostrare; la voglia d’incontrarsi prima per lavorare insieme, comporre le idee, una specie d?impulso latente che porta verso la completezza, e poi proporre il frutto di tutto questo. In molti creativi tutto questo prende la forma di eclettismo artistico; si tende ad esprimere se stessi in modi e linguaggi diversi e nel caso dell?artista figurativo, cambiando all?occorrenza materiali e tecnologie, nella ricerca costante di nuovi alfabeti e nuove forme materiche, nel tentativo di dare vita propria a quelli che inizialmente sono solo pensieri o sogni.

Unanimemente è il percorso creativo di un legame di amicizia, di stima reciproca, di l’apprezzamento di ognuno per il lavoro creativo degli altri e anche la fiducia.

Anna Lopalco

Forme-oggetti lavorati a mano quelli di Anna Lopalco, che partendo dalla materia lineare dell’argento, del rame, dell’ottone, divengono ‘altro’. Nella sua ‘officina’ i metalli si fondono e s’intrecciano ad altri elementi in continue citazioni di un’arte primordiale ed arcaica. Dai fili dei pensieri e delle idee partono quei fili metallici che durante la lavorazione prendono vita e forma sempre mutevoli, fino alla loro completa realizzazione. Ciò comporta l’assoluta unicità di ogni singolo pezzo. Pietre, colori, metalli trovano un incastro mai prevedibile e talvolta divengono ‘sonorità’ che accompagnano l’oggetto e chi lo indossa. La trasform-azione parte da una mani-pol-azione in cui troviamo, accanto ad una grande creatività, una sorta di equazione matematica, di logica delle forme, che suggeriscono la centralità dell’essere. Ed ecco che il ‘f-utile’ tramuta in ‘essenziale’.

Rosa Giuliana

Curriculum:

Anna Lopalco nasce a Mesagne nel 1967, dopo la maturità classica segue un corso biennale di Grafica pubblicitaria. Dai primi anni ‘90 lavora come grafica presso agenzie pubblicitarie di Lecce e provincia curando vesti editoriali di riviste, loghi e marchi. Progetta e realizza pubblicazioni di libri e CD. Tra il 1994 ed il 1998 segue i lavori di ristrutturazione di una villa storica nei pressi di Lequile.

Dal 2002 inizia a creare monili dapprima in cotone e vetro poi con oro, argento, rame, ottone e pietre che espone in varie mostre.

Nel 2003 si dedica alla pittura ad olio e nel 2004 espone al Castello di Andranno.

Oltre al restauro e al recupero rielaborato di oggetti e mobili si dedica a realizzazioni esclusive con materiali di uso comune.