Massimiliano Manieri
Mostra dove ti fa male

PENDULO IN BOCCA.
L’ULTIMO LEMBO DI SALIVA ABBANDONAVA LA SORGENTE,
ATTRAVERSANDO ACIDO LA PARETE DEL PALATO;
ALCUN SINGHIOZZO ORA A FARGLI FRENO…

TANTO DA GIUDICARLO POI AL VELENO INGURGITANDO…
MA SEPARARE ONDE E PAROLE E’ GESTO ADULTO
CON LA BASSA MAREA I MIEI DISCORSI POTREBBERO PIACERTI ?
ED ORA FAMMI UN SEGNO, E DIMMI CHE TI PIACCIO !!!

O VUOI CHE TI COCCOLI CULLANDOTI I RESPIRI ?
PREPARANDOTI AL DISIO, SINO A SFIORAR LE ROSSE GUANCE…
ATTENDENDO TREPIDANTE POSSIBILI ACCONDISCENDENZE ?
PREFERISCI UNA CANZONE O VUOI UN POMPINO, MIO TESORO ?

PERMETTICI DI ESISTERE, O SUPREMO…
FASTIDIO IN FONDO NOI NON ARRECHIAMO
SE NON A SANGUISUGHE O VERMICELLI SPARSI
O GENTE CHE ALZA MANI ASCOLTANDO LO POETARE ALTRUI

FASCISTELLI DI QUART’ORDINE, MI PIACEREBBE DARVI IN PASTO A QUELLI VERI
INTONSI VOI DEL NIENTE, BURATTINAI SOLTANTO DI VOI STESSI,
FINTI IN QUEL SOSTARE INTERDENTALE
CHE FA DI VOI ETERNI RISERVISTI ACCUCCIATI DIETRO ETERNE RETROGUARDIE

…MAI DI BAIONETTA
…MAI SCHIERATI
…MAI COLPITI
PER LO STRISCIARE A CAPO BASSO CHE VI CONTRADDISTINGUE

SCHIACCIATI DALLA NULLITA’ D’IDEE
VI AVVICINATE ALLA TRINCEA CON MODI E ABBIGLIAMENTI DA TURISTA
CHIEDENDO SOLTANTO L’ORARIO IN CUI VENGONO DISTRIBUITI I PASTI
E MERAVIGLIANDOVI CHE ALTRI CADANO PER LE SOFFERENZE CHE NON CONOSCETE

PICCOLI ESSERINI MADIDI DI BRAMA
LA CUI SPORCIZIA PRECEDE UNICAMENTE L’ARROGANZA,
CHI VI CONTENTERETE DI UMILIARE AL PROSSIMO CAMMINO ?
FARETE UN SOL BOCCONE DI QUALI VOSTRI POSSIBILI NEMICI ?

…E LI FARETE TREMARE COME SEMPRE ?
MINACCIANDOLI CON SVOLAZZI CREPITANTI
O VI LIMITERETE AD ANNOVERARE I VOSTRI INTRECCI MAFIOSETTI ?
NON COSCIENTI DELL’ODORE CHE EMANATE TUTTO ATTORNO

NOI CI ASPETTIAMO DI TUTTO E VI ADORIAMO IN QUESTO INCEDERE DA IMMUNI
PER QUESTO VOSTRO ELEMOSINAR BORGHESE E COLORITO
ONDEGGIANTI COME SIETE TRA GLI OSTACOLI CHE SI FRAPPONGONO
…E CHE NON ESITERESTE, SAPUTELLI, A FRANTUMARE
…ROSEI COME IL PROSSIMO CULO CHE VI ACCINGETE A LECCARE
MA SICCOME NEANCHE QUESTO VI COMPETE, LI’ RESTATE…

PERFETTAMENTE NON-SENSE,
PERFETTAMENTE INODORE,
PERFETTAMENTE INCAPACI,
PERFETTAMENTE SATELLITARI …MA CENTRALI A QUESTO PICCOLO UNIVERSO
DI CUI SIETE UNICI ABITANTI,
UNICI PAGANTI,
UNICI MALDICENTI,
UNICI PERDENTI…
MA SE CIO’ NON MI COMPETE, VI DIRO’ CHE HO CONOSCIUTO GENTE CHE SA PERDERE…

PERDENTI A TESTA ALTA, PERDENTI GIUSTI, O MIO ASSISTENTE, DAL FARE INGENTILITO E NOBILE
E DI NOBILE CHE VEDO ? …PERDUTO E NON TROVATO COME SEI
ALL’INTERNO DI QUELLE GIACCHE PASTELLATE DI CUI TI VESTI L’ANIMO
MA CHE NON POSSONO BANDIR LA DEFICIENZA CHE ORA TUTTO INTORNO DANZA

LASCIO A VOI L’UNICA LIBERTA’ CHE MERITATE
QUELLA DI PICCHIARE ALCUNO IL CUI PENSIERO NON GRADITE
LA LIBERTA’ DI MUOVERE LE MANI…
LA LIBERTA’ DELLA PAROLA, DITE ? QUELLA VOI NON LA ACCUDITE

A NOI ESSERI MINUTI A RIMIRAR LE GESTA PARASSITARIE
ATTENDENDO LA SOTTILE SCORREGGINA CHE TI AVVICINEREBBE AGLI UOMINI
E CHE NELLA NOBILE SENSAZIONE DI SPORCIZIA,
NON TI RENDEREBBE POI DIVERSO DA CIO’ CHE REALMENTE SEI

…UNO SCIOCCO E FASTIDIOSO VIRUS

MOSTRA DOVE TI FA MALE …AVRESTI DETTO
AL VIANDANTE A TE ACCOSTATO E COMPIACIUTO

E SOLO ALLORA, A MANO TESA,
AVRESTI MOSTRATO LA VILTA’ CHE TI CONTRADDISTINGUE
ED E’ ALLORA CHE DIRTI VAFFANCULO PRENDE UN BUON SAPORE
TALE CHE LECCAR LE LABBRA NON SODDISFA

IL GUSTO ORA DI MERDA CHE MI LASCI IN BOCCA

[indietro] [testi] [musicaos]